mercoledì 1 luglio 2009

"Senza respiro" on line!

Da oggi la mia nuova raccolta di poesie Senza respiro è on line. Può essere letta interamente su internet collegandosi al sito www.giralibro.com, precisamente cliccando sul link EASY READER, la sezione del sito dedicata alla lettura on line delle opere pubblicate dalla casa editrice 0111 Edizioni.
Per accedere direttamente al mio libro basta cliccare su questo LINK.
La navigazione è semplice e lo scorrere delle pagine molto intuitivo. E' anche possibile "aprire" il libro in full screen.
Buona lettura.

2 commenti:

anna rosa balducci ha detto...

Ho letto'Senza respiro'.
Che respiro ne lascia, e parecchio.
E' una poesia aperta,ricca di respiro, appunto, di immagini paesaggistiche chiare,di spazi larghi.
La cosa che mi è piaciuta di piu' di tutta l'opera è appunto questo afflato.
p.87,da 'L'alcione:
'Come bianchi petali/nel vento di primavera/fluttuano leggeri gli echi/di un'antica melodia '
E' un canto naturale, che viene direttamente dal cuore,una melodia interna .
Da cui poi emerge la figura femminile idealizzata,ma non irreale, anzi.
Piuttosto compagna tenera di quotidianita' condivisa, di un tempo vissuto con consapevole lentezza.
p 92,da 'Per me,sempre':
'Nella penombra della stanza/ora calma e silenziosa/io continuo a parlare/e tu prepari un altro caffe'/
Bella la ricchezza dei sentimenti.
Piu' di maniera mi sono sembrate le immagini 'maledette',legate a giochi di potere immaginari e voluttuosi.Non so se dietro queste ultime ci siano modelli letterari a me sconosciuti.
Anche qui comunque ritornano i paesaggi,anche se volutamente apocalittici ed inquietanti:
p.63,da 'Nuova dominazione(i dominatori'
'Allorche' i pianeti si trovarono allineati/ e l'eclisse esplose nell'inferno di fuoco/la yterra collasso':la materia si polverizzo''
Una poesia aperta,che si presume prosegua,un dialogo iniziato che ha qua e la' alcune ingenuità ma una buona guida.
p.96 da 'L'immenso'
'Il sentiero è libero/madre Natura rinasce/fra i suoi seni rigogliosi/ci accoglie'
La vita ,nel suo eterno fluire,nel suo movimento, continua,non si arresta,e la poesia ne è il canto.
Complimenti e buona prosecuzione
Anna Rosa

Riccardo Bertozzi ha detto...

Ciao Anna, grazie per le belle parole!
A presto.